Sviluppo software: in-house o in outsourcing?

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente sei alla ricerca di un modo per costruire un prodotto software. E probabilmente stai scegliendo tra lo sviluppo di software in-house e in outsourcing. Che tu sia una startup o un’azienda esperta, vuoi costruire il tuo prodotto velocemente, mantenere alta la qualità e mantenere bassi i costi. Hai trovato la risposta per come farlo? Potrebbe sembrare impossibile ottenere tutte e tre le cose con un approccio. La soluzione è scegliere il team giusto: sviluppatori interni vs una società di outsourcing.

È difficile raccomandare un approccio per tutti i casi, poiché ogni progetto software ha i propri requisiti e fattori da considerare. Qui di seguito, troverete i pro ei contro di questi due approcci allo sviluppo del software e alcuni consigli su cui scegliere.

Team interno

Lo sviluppo interno è sempre stato a favore degli amministratori delegati. In-house è quando si costruisce una squadra dai propri dipendenti e assegnarli al progetto. Il primo argomento a favore di un team interno è che puoi raccogliere persone fidate che condividono le tue opinioni e sono dedicate alla tua azienda intorno a te. Ha senso costruire un team interno per i tuoi progetti principali e per le attività che svolgi quotidianamente. Il tuo team interno è il cuore della tua azienda. Se sei una società IT pura, è necessario trovare gemme reali per avere successo.

Aziende che lo fanno in-house:

  • PayPal utilizza l’approccio interno per fornire prodotti di altissima qualità in tutto il mondo.
  • Amazon ha dipendenti interni che gestiscono la maggior parte dei processi aziendali al fine di non rivelare alcun segreto di sviluppo.
  • Salesforce è un sistema CRM di prim’ordine che ha scelto in-house rispetto allo sviluppo di software in outsourcing per i suoi progetti.

Pro di un team interno

Accesso diretto ai dipendenti. Con un team interno, conosci le abilità di ogni membro del team e puoi assegnare loro compiti di conseguenza. Se hai un problema, saprai chi lo ha causato e che verrà risolto rapidamente. Le attività urgenti e le correzioni possono sempre essere prioritarie dal team interno, mentre un team in outsourcing con cui hai lavorato potrebbe essere impegnato in un altro progetto al momento.

Capacità di costruire una cultura aziendale. Se sei una startup, è importante delineare un flusso di lavoro rigoroso e sviluppare etica aziendale, codici, eventi, ecc. fin dall’inizio. Lo spirito di squadra è qualcosa che non avrai mai con un team in outsourcing. Le relazioni delle persone influenzano il modo in cui i prodotti vengono creati e, di conseguenza, il risultato finale.

Coinvolgimento personale. Chiamalo un effetto psicologico, ma funziona: un team interno ha un senso di comunione e impegno nelle attività dell’azienda. Questa collaborazione è gratificante non solo per te, ma per la tua squadra. Saranno orgogliosi di sviluppare e implementare nuove tecnologie, causando endorfine a calci e con conseguente soddisfazione sul lavoro. Rende i tuoi dipendenti appassionati, leali e produttivi. Inoltre, un team impegnato cercherà costantemente bug da eliminare e troverà cose da aggiornare per migliorare la tua azienda.

Competenza nel profilo della vostra azienda. Quando sei il tuo cliente, è più facile soddisfare le tue esigenze. Non è necessario passare ore a spiegare agli appaltatori cosa si vuole fare e come. La comprensione della filosofia, dell’etica, della posizione sul mercato e persino delle peculiarità culturali di un’azienda sono fondamentali per la migliore performance. Le persone che possiedono conoscenze aziendali saranno in grado di risolvere i problemi più facilmente di un lavoratore in outsourcing.

Contro di un team interno

Costo elevato. Paga. Questa parola è un mal di testa per le aziende. Avere dipendenti sul libro paga significa pagarli non importa quale. Che stiano lavorando a un grande progetto o apportando piccole modifiche per supportare le prestazioni di un prodotto, devi pagare lo stesso stipendio. Inoltre, è il vostro compito di fornire benefici come l’assicurazione sanitaria, giorni di vacanza e retribuzione per malattia, eventi aziendali, pasti gratuiti e attrezzature. Oltre a questo, devi pagare i tuoi sviluppatori anche se sono in panchina perché non hanno un progetto al momento. Il vostro compito è quello di tenerli interessati e conservarli. Quindi devi trovare investitori generosi o mantenere il tuo business di base.

La gestione del team e le assunzioni sono gestite da te. Mentre un fornitore di servizi si prende cura degli sviluppatori in outsourcing, l’approccio interno ti coinvolge in questo processo noioso. Gestire la tua squadra può tenerti occupato e distrarti costantemente dai tuoi compiti principali. Trovare le persone che faranno un impegno a lungo termine per la vostra azienda e onboarding loro potrebbe sembrare un processo senza fine.

Mancanza di versatilità. Se sei un’azienda IT, potresti voler occupare solo una nicchia: Ruby on Rails, sviluppo mobile, web, ecc. Ciò significa che i tuoi dipendenti saranno esperti in una sola area. Potrebbero asso uno o due strumenti di programmazione, ma hanno una scarsa padronanza degli altri. La sfera IT è in continua evoluzione e devi offrire diversi prodotti per rimanere redditizia. Se decidi di lanciare un prodotto nuovo di zecca con una tecnologia sconosciuta, dovrai assumere un professionista o iscrivere i tuoi dipendenti ai corsi. Questo ci porta al prossimo svantaggio di un tale metodo.

Investimenti nello sviluppo delle competenze. Quindi hai una squadra. Un team di persone con diverse conoscenze ed esperienze che è troppo poco o inapplicabile nella maggior parte dei casi. Qual è la tua prossima mossa? Formazione. Costruire un team professionale e ben qualificato richiede molto tempo, denaro e sforzi. Se sei una startup, ci vorranno mesi perché lo stai facendo da zero.

L’aggiornamento delle competenze dei dipendenti è un processo continuo. Se vuoi stare al passo con il mercato, offri ai tuoi dipendenti opportunità di formazione. All’inizio, dovrai coprire parzialmente i costi o organizzare una formazione a livello aziendale, che potrebbe essere una soluzione più economica. Senza una formazione adeguata, le prestazioni della tua azienda rimarranno allo stesso livello. D’altra parte, non appena i dipendenti hanno imparato nuove competenze, possono mentore nuovi arrivati e potrai ridurre i costi di formazione.

Quando sviluppare in-house

Per vedere se lo sviluppo in-house si adatta alle vostre esigenze, basta rispondere ad alcune domande:

  • Vuoi mantenere il pieno controllo dei tuoi progetti?
  • Vuoi avere un prodotto unico ed eccezionale che soddisfi tutte le tue aspettative?
  • Devi aspettare giorni prima che i bug vengano corretti?
  • Vuoi mantenere il tuo prodotto aggiornato e ottimizzato?

Se hai risposto sì a tutte queste domande, opta per un team interno. Segui i nostri consigli, investi nei tuoi dipendenti e costruisci un impero. Un altro consiglio: assicurati che i tuoi dipendenti non siano tutti principianti; altrimenti, perderai ancora più tempo in attesa che costruiscano le loro abilità.

Team in outsourcing

Questo approccio non è nuovo per la sfera IT. Mentre sette anni fa l’outsourcing era visto come un grosso rischio, oggi è una pratica comune. Ci sono molte liste di aziende di outsourcing di fiducia, e più aziende emergono sul mercato ogni giorno. I numeri parlano da soli: le entrate del mercato globale dell’outsourcing sono quasi raddoppiate dal 2000. Date un’occhiata alle statistiche qui sotto.

Può sembrare che le aziende esternalizzino solo per tagliare i costi, ma non è l’unica ragione. Ha molto a che fare con l’accesso al pool di talenti globale. Qui di seguito, troverete altri vantaggi di sviluppo di software di outsourcing.

Aziende che esternalizzano:

  • Alibaba, un mercato globale, non potrebbe esistere senza un team in outsourcing che si occupa dello sviluppo del back-end.
  • Google non è un nuovo arrivato in outsourcing. Essi esternalizzano con successo piccole parti del loro lavoro a fornitori esterni.
  • Slack ha lavorato con MetaLab, una società di design con sede in Canada, per progettare la loro interfaccia web.
  • Skype e GitHub erano due aspiranti startup che si sono evolute in aziende di successo con team in outsourcing globali.

Pro di un team in outsourcing

Costo-efficienza. Sappiamo che questo è un vantaggio controverso e non è sempre la priorità assoluta, ma il denaro conta ancora, soprattutto se sei al punto di partenza.

Dai un’occhiata alla tabella sottostante per vedere gli stipendi medi annuali degli sviluppatori di software al 30 aprile 2019.

Come puoi vedere, ci sono vari paesi con tariffe competitive rispetto a quelle negli Stati Uniti. Tutto quello che devi fare è scegliere un paese nella tua fascia di prezzo e cercare sviluppatori con portafogli e riferimenti decenti.

Un’altra cosa da considerare è che l’outsourcing è una cooperazione a breve termine, e si paga il venditore solo una volta. Forse due volte se hai bisogno di un follow-up. Inoltre, non hai spese aggiuntive che avresti con un team interno, come la formazione per un particolare progetto o l’acquisto di hardware e software aggiuntivi.

Nessun problema di reclutamento. Mentre si lavora con un fornitore, questo vantaggio si distingue davvero. Potresti sapere quanto sia difficile costruire una squadra da zero. Devi non solo trovare persone con il set di abilità perfetto, ma anche attirarli offrendo uno stipendio decente e condizioni di lavoro. Poi c’è onboarding e mentoring. Entrambi sono sforzi e costi. Non essere ingannato se sembra che hai solo bisogno di pagare i reclutatori. Per trovare rapidamente i migliori talenti, devi costruire un buon nome per il tuo marchio, che include spese aggiuntive per il marketing. Questo non è generalmente un problema per i marchi domestici, ma potrebbe essere una sfida duratura per le startup. Perché preoccuparsi di tutto questo se i fornitori professionali forniscono una gamma completa di servizi insieme alla gestione del rischio?

Ottieni l’esperienza che ti manca. Uno dei vantaggi più interessanti dell’outsourcing è l’accesso a un pool di talenti quasi illimitato da tutto il mondo. Uno specialista di qualsiasi paese con qualsiasi esperienza inizierà a lavorare con entusiasmo per te se la tua offerta corrisponde alle loro aspettative. L’outsourcing è una ricca fonte di nuove idee e innovazione per progetti creativi. I dipendenti remoti non hanno visione offuscata e possono anche aggiungere un pizzico della loro cultura per rendere il tuo prodotto unico e sfaccettato. Questo è inoltre importante se si sviluppa un app internazionale o un sito web.

Le società di outsourcing hanno una vasta gamma di esperti in varie tecnologie, quindi avrai sempre appaltatori per i tuoi progetti. Inoltre, poiché la concorrenza sul mercato dell’outsourcing è dura,le aziende migliorano sempre le prestazioni e le competenze dei loro sviluppatori.

Concentrati sui tuoi compiti urgenti. Attenersi al motto, fare quello che sei meglio a e esternalizzare il resto. Questo ti aiuterà a gestire le attività ed evitare errori. Lasciare tutta la routine di sviluppo e problemi al vostro team in outsourcing. Quando hai trovato le persone giuste per il tuo progetto, avrai tutto il tempo a disposizione. Puoi dedicarlo alla pianificazione del tuo budget, lavorando su domande urgenti, costruendo una strategia di marketing, ecc.

Libera il tuo team interno in modo che possa concentrarsi su attività a lungo termine o sui tuoi progetti già in corso.

Contro dei team in outsourcing

Ovviamente, ci sono alcune limitazioni che vengono con i team in outsourcing.

Non hai il controllo diretto e/o non puoi raggiungere il team di persona. Questa potrebbe essere una sfida per i nuovi arrivati, in quanto non sei dove le cose stanno accadendo. Non si vede un problema in arrivo. Non puoi riunire una riunione in 20 minuti. Potresti avere problemi di fiducia e pensare che potresti farlo meglio da solo. La trasparenza non è un punto di forza di un tale approccio. Ma puoi monitorare i progressi del tuo team utilizzando moderni approcci software e gestionali.

Fusi orari diversi. Questo è spesso visto come un problema importante quando si lavora con un team remoto. Le differenze di fuso orario possono creare ritardi nella comunicazione e nella consegna. Può essere un ostacolo quando si desidera organizzare riunioni. Ma guardalo in questo modo: se hai un ampio intervallo di tempo con i tuoi appaltatori, significa che la tua azienda può lavorare 24/7. Se la vostra azienda ha sede a New York, un team in outsourcing nell’emisfero orientale è letteralmente in futuro e può finire prima della scadenza. Inoltre, se noleggi nearshore, la differenza non sarà così grande e potresti anche avere culture e mentalità simili.

Minaccia alla sicurezza. Ci sono alcuni rischi legati alla riservatezza e ai dettagli del progetto. Ci sono stati casi di divulgazione di segreti aziendali e dati di progetto riservati. Mentre ci sono ancora aziende con dipendenti inaffidabili, al giorno d’oggi hai meno possibilità di inciampare su di loro.

È così facile controllare la reputazione di un fornitore o di un libero professionista. È possibile trovare rapidamente il loro portafoglio, leggere i riferimenti e le recensioni del loro lavoro, e probabilmente trovare il loro blog.

Come directory affidabile di società di outsourcing, si consiglia di frizione, DesignRush, GoodFirms, e GROWlabs. Su questi siti web, è possibile filtrare i fornitori per località, settore, tariffa oraria, e anche il numero di dipendenti. Qualunque cosa si adatta al tuo gusto. In ogni caso, un contratto ben strutturato e all-inclusive eviterà potenziali problemi con il tuo team.

Impegno. Infine, gli sviluppatori in outsourcing potrebbero non condividere l’eccitazione che hai sul tuo progetto. Per te, potrebbe essere il tuo primo grande progetto e vuoi che accada così male; ma per il team, è solo un altro compito che devono svolgere. Le tue aspettative sulla loro produzione potrebbero non allinearsi con la realtà a causa della mancanza di impegno personale.

Per evitare questo, fornisci una panoramica della tua azienda al tuo primo incontro e condividi i tuoi valori e la tua missione. Più il tuo team conosce la tua azienda, più saranno interessati al tuo progetto.

Quando esternalizzare

L’outsourcing si adatta perfettamente se la tua azienda non è specializzata nello sviluppo di software e il tuo nuovo progetto è supplementare. Inoltre, se non si sa nulla di sviluppo del software, optare per l’outsourcing, in quanto lo sviluppo interno richiede una pianificazione approfondita e una gestione precisa.

D’altra parte, se sei un’azienda IT, l’outsourcing può anche funzionare per te. Scegli se il tuo team interno ha troppe attività prioritarie nelle loro mani.

Un altro motivo per esternalizzare è quello di portare un po ‘ di innovazione e nuove idee per la vostra impresa. Si può considerare l’assunzione di solo i membri del team cruciali per integrare il vostro core team. Se puoi permetterti un solo sviluppatore interno per il progetto, è meglio optare per un team in outsourcing con competenze più ampie.

Riassumendo

Se scegli saggiamente e prendi in considerazione tutti i fatti prima di iniziare lo sviluppo, eviterai le insidie di qualsiasi approccio, sia esso in-house o sviluppo di software in outsourcing. Entrambe le opzioni hanno i loro pro e contro, in modo da esaminare le vostre esigenze, obiettivi e budget al fine di prendere la decisione giusta.