La Terapia cognitivo-Comportamentale per Gelosia Romantica

Unsplash
Geloso preoccupare
Fonte: Unsplash

la Gelosia è un problema comune in terapia, ma, sorprendentemente, è stato scritto in terapia cognitivo-comportamentale letteratura su come aiutare i clienti a far fronte con esso. La gelosia riguarda sempre tre persone, in cui una persona percepisce una minaccia o un insulto a una relazione “speciale” con una terza persona. Possiamo vedere la gelosia nelle relazioni intime, tra fratelli, amici, tra colleghi e persino nei bambini.

l’articolo continua dopo la pubblicità

Infatti, i proprietari di animali domestici segnalano la gelosia nei loro animali domestici, con cavalli e cani che mostrano la più grande gelosia. Spesso confondiamo la gelosia con l’invidia, ma l’invidia non riguarda una minaccia per una relazione speciale, ma piuttosto una minaccia per la propria perdita di status o la percezione di un trattamento ingiusto in una gerarchia di status o ricompensa.

Se partecipi a conferenze professionali, puoi vedere l’invidia tra i migliori concorrenti, che esprimono sia invidie ostili che, in alcuni casi, depressive. Quando sentono che qualcuno ha guadagnato maggiore attenzione, spesso pettegolezzi sui loro difetti, ma possono anche nutrire i propri sentimenti di umiliazione e sconfitta. (Discuto queste emozioni nel mio libro, Emotional Schema Therapy.)

L’anno scorso, ho pubblicato un libro su come possiamo capire e affrontare intensi sentimenti di gelosia: La cura della gelosia: imparare a fidarsi, superare la possessività e salvare la tua relazione. Mi ero reso conto nel corso degli anni di pratica che molti clienti lottano con sentimenti di gelosia, spesso ruminare, incolpare, accattonaggio, minacciando, e sabotare le loro relazioni. Non riuscivo a trovare un libro di auto-aiuto per raccomandare ai clienti che hanno attirato sui progressi in CBT, così ho deciso di fornire questa guida.

articolo continua dopo la pubblicità

Piuttosto che come un fallimento di autostima o irrazionale dovrebbe-dichiarazioni, considero la gelosia come un vicino a parte universale della natura umana e un tentativo di far fronte alle minacce di importanti figure di attaccamento nella propria vita.

I modelli evolutivi della gelosia lo supportano. La teoria degli investimenti parentali propone che i maschi non possano mai essere sicuri della paternità di un bambino, mentre le femmine sanno sempre di essere la madre biologica. Pertanto, i maschi hanno maggiori probabilità di sentirsi minacciati dall’infedeltà sessuale, mentre le femmine hanno maggiori probabilità rispetto ai maschi di sentirsi minacciati dalla vicinanza emotiva. La ricerca su una vasta gamma di culture dimostra che questo sesso differenza di gelosia regge. Un altro processo evolutivo alla base della gelosia è la competizione per risorse limitate, che può anche spiegare la gelosia tra fratelli e colleghi.

Le persone che sperimentano un’intensa gelosia nelle relazioni sentimentali sono afflitte dal loro forte attaccamento al proprio partner mentre provano rabbia e ansia per le minacce esterne percepite—altri o “intrusi.”Questi attaccamenti ansiosi e ambivalenti alimentano la gelosia. In effetti, la ricerca mostra che maggiore è l’investimento di una persona, maggiore è la probabilità di gelosia. Tuttavia, questo è compensato se c’è una maggiore “certezza” nella relazione, come si può sperimentare in molte relazioni a lungo termine. La gelosia è meno comune durante le prime fasi di un rapporto in quanto non v ” è poco investito, ma può aumentare come attaccamento aumenta con il tempo.

Lo stile di attaccamento influisce anche sulla gelosia, con individui ansiosamente attaccati che sperimentano più gelosia. Infatti, quelli con un attaccamento distaccato o evitante esprimono meno gelosia, dal momento che sono meno dipendenti e concentrati sulla necessità di una relazione. Contrariamente all’opinione popolare, l’autostima non è costantemente correlata alla gelosia. In effetti, ci sono alcuni casi in cui una maggiore autostima si manifesta in una maggiore affermazione mentre l’individuo cerca di porre limiti all’infedeltà e al flirt del proprio partner.

l’articolo continua dopo la pubblicità

Sostengo che è importante normalizzare e convalidare la difficoltà della gelosia, senza mai dire al paziente “Non dovresti sentirti in questo modo” o “Smettere di sentirti geloso.”Ma questo è come dire a qualcuno che soffre di smettere di lamentarsi del dolore.

Suggerisco di fare una distinzione tra sentimenti/pensieri di gelosia e comportamenti gelosi. Infatti, è spesso i comportamenti che portano a maggiori minacce per il rapporto. Questi comportamenti gelosi includono interrogare, derogare, minacciare, stalking, e il ritiro. Possiamo identificare e testare i molti modelli di pensiero gelosi, come la lettura della mente (“Lei lo trova attraente”), la predizione del futuro (“Scapperà con lei”), la catastrofizzazione (“Sarebbe la fine della mia vita se mi tradisse”) e la generalizzazione eccessiva (“Gli uomini non possono essere fidati”). Sebbene molti pensieri negativi possano rivelarsi accurati, è importante testarli contro interpretazioni e prove opposte.

Propongo che molte persone approvino credenze in “Perfezionismo emotivo”, “Perfezionismo romantico” e “Mente pura”:

  • Il perfezionismo emotivo alimenta la gelosia, poiché l’individuo crede che dovrebbero avere solo sentimenti positivi e piacevoli—o che il loro partner dovrebbe avere questi sentimenti perfetti. Quindi, le persone vogliono “eliminare” i loro sentimenti oi sentimenti gelosi del loro partner. Questo non è realistico.

  • Il perfezionismo romantico comporta credenze che non si dovrebbe mai essere attratti o flirtare con gli altri-o che il proprio partner intimo non dovrebbe mai aver goduto di intimità sessuale o emotiva con gli altri nel loro passato. Ancora una volta, del tutto irrealistico.

  • E la Mente pura è una sorta di standard ossessivo che non si possono tollerare sentimenti misti o contrastanti e che qualsiasi pensiero e sentimento negativo o spiacevole deve essere epurato. Ancora una volta, un compito impossibile. Imparare a convivere con il rumore, la contraddizione, la delusione e il dubbio è una parte essenziale della realtà.

Penso alla gelosia come “preoccupazione arrabbiata e agitata”, e come tale possiamo usare una serie di tecniche CBT per far fronte a questi pensieri intrusivi. Attingendo al lavoro di Adrian Wells—Terapia metacognitiva—possiamo pensare a pensieri intrusivi come “solo pensieri”, chiamate di telemarketing, rumore di fondo o nuvole nel cielo che passano. La consapevolezza distaccata può aiutare a disimpegnarsi e osservare piuttosto che lottare con questi pensieri.

l’articolo continua dopo la pubblicità

I clienti possono mettere da parte il “tempo della gelosia” quando fissano un appuntamento con i loro pensieri e rimandano l’impegno con loro fino a quel momento assegnato. Questo può aiutare i clienti a ottenere un maggiore controllo e distacco. Durante il tempo di gelosia, l’individuo può chiedere se ruminare e preoccuparsi sta per risolvere eventuali problemi, ottenere certezza, o portare ad un’azione produttiva. Se la conclusione è che non lo farà, allora introduciamo il pezzo di accettazione. Ciò include l’accettazione dell’incertezza e delle limitazioni del controllo—e persino l’accettazione che le cose non funzioneranno. Di particolare valore a questo proposito è quella che io chiamo “La tecnica della noia”, in cui un individuo ripete il pensiero temuto—”Il mio partner potrebbe tradirmi”—fino alla nausea, fino a quando non si annoiano e non si preoccupano più.

Le coppie devono anche determinare le regole di base di ciò che il loro impegno significa per loro e quali sono le loro aspettative. Non ci sono regole di base universali—alcune persone possono accettare più relazioni “aperte”, anche se la maggior parte non lo farà. Comunicare insoddisfazione può anche coinvolgere aiutare i clienti a imparare modi migliori di esprimersi senza entrare nei ruoli Procuratore-Imputato-giudice in cui così tante persone si trovano.

Di solito, l’obiettivo non è eliminare la gelosia, poiché questo approccio di invalidazione e soppressione raramente funziona, ma piuttosto trovare modi per incorporare sentimenti e pensieri gelosi in una relazione. Dopo tutto, sentimenti di gelosia spesso provengono da un senso che le cose contano e che qualcuno è speciale per voi, e che non è qualcosa che la gente vuole eliminare.