Come fare il viaggio dall’insicurezza alla fiducia interiore

Il viaggio dall'insicurezza alla fiducia interiore

Dicembre 10, 2019 Blog

Quando siamo bloccati in preda all’insicurezza, a volte è difficile credere che ci sia una via d’uscita. Si potrebbe credere che sei solo notcut fuori per questo, che la voce nella tua testa non è mai andare a calmarsi andthat questo è semplicemente mai andare via.

So che andrai avanti. Continuerai ad esibirti, proveor ti prego di uscirne. Si continua a pensare che se si può solo keeppushing vostri confini, ci sarà un giorno che il critico interiore che isgiving un commento in corso sulla tua vita sarà solo calmarsi. Hai solo bisogno di fare o essere di più e si fermerà. Più il tempo passa, più ti preoccupi che forse c’è solo qualcosa di fondamentalmente sbagliato in te. Sicuramente, un giorno, la gente scoprirà che sei solo una frode.

Ma poi, non finisce mai vero?

Perché non puoi “fare” il tuo critico interiore.

Non c’è un giorno magico che viene fuori che dice “giusto, ora hai finito, ora hai dimostrato di essere abbastanza bravo”. E questo è esattamente il problema, stai cercando di “risolvere” i tuoi sentimenti di insicurezza lavorando ancora più duramente. O per gli altri, la risposta al dubbio su di sé è solo che non cerca affatto o semplicemente di continuare a rimandare, perché sai, un giorno sarai pronto.

Il punto è che o stai solo lavorando fino all’esaurimento o hai rinunciato ai tuoi sogni perché sei troppo spaventato per fallire.Nessuno scenario è buono, perché veramente:

Meriti di sentirti bene.

Meriti di fare le cose che desideri.

Meriti di sentirti in pace con chi sei.

Ho capito. Ti capisco.

Ero te.

Quando ho lasciato il mio ultimo lavoro anni fa a un minimo storico, avevo perso la fiducia che avevo e francamente, era già in bassa offerta per cominciare. Vedi, avevo passato gran parte della mia vita cercando di adattarmi e di appartenere, di sentirmi abbastanza bravo. Il mio modo di provare a farlo era di provare me stesso, cercando di essere “perfetto” e persone gradevoli. Il prezzo che ho pagato è stata la depressione e l’ansia, e, infine, diventando rimosso da me stesso e dai miei sogni, speranze e desideri per la vita. Avevo fatto tutto quello che dovevo fare per essere “abbastanza buono” e appartenere. Così, quando un giorno accadde la cosa di cui avevo più paura, qualcuno che pensava che non fossi abbastanza bravo, il mio mondo si sgretolò.

Ma quello che è stato un capitolo difficile nella mia vita, si è rivelato uno dei più importanti come ho impostato dovrebbe rispondere a questa domanda:

Come faccio a trovare la strada per tornare alla fiducia?

Onestamente, all’inizio non ero nemmeno sicuro se fosse possibile. Sembrava che Internet fosse pieno di citazioni come queste:

” Se non hai fiducia in te stesso, sei due volte sconfitto nella corsa della vita. Con fiducia, hai vinto anche prima di iniziare. “

Beh, è semplicemente fantastico, vero? Sconfitto prima ancora di iniziare.

Ma ho presto imparato che la fiducia, proprio come qualsiasi altra cosa,può essere appresa – o meglio come mi piace dire: reclamed.

Ho trascorso molto tempo a conoscere ciò che era necessariper sentirmi davvero più sicuro di chi sono, di cosa ero capace e forse, soprattutto, come sembrava una vita sui miei termini. Non sapevo quando ho iniziato a coaching che il viaggio Iwas su personalmente sarebbe in realtà il viaggio che ha informato il mio lavoro più:

Il viaggio dal dubbio di sé alla fiducia interiore.

Mentre sarò il primo a mettere la mano e dire che ci sono ancora giorni in cui il mio dubbio su di me si presenta, posso onestamente dire che quelli sono lontani e pochi tra. Inoltre, l’insicurezza che provo non mi impedisce di fare le cose che voglio fare. La mia esperienza di vita è diventata molto più pacifica e gioiosa. Il rapporto che ho con me stesso (e gli altri) è molto meglio di prima e sento che sto vivendo la mia vita rispetto a come pensavo che avrei dovuto vivere. Continuo a scoprire sempre più strati di chi sono e cosa desidero per la mia vita-e amo il senso di novità e avventura che ne deriva.

È tutto rose e fiori?

Certo che no, proprio come tutti gli altri, ci sono giorni e momenti difficili, ma la grande differenza è che posso muovermi attraverso quei momenti più rapidamente. In definitiva, mi sento come se potessi gestire qualsiasi cosa venga a modo mio: mi sento al sicuro con me stesso e mi godo la mia compagnia. Ascolto ciò che è necessario e mi prendo cura di me stesso. E se le sfide sorgono, come inevitabilmente, so che troverò un modo per affrontarle. In breve:

Sono tornato a casa da me stesso e ho trovato un profondo senso di appartenenza dentro di me.

La strada per la fiducia interiore non è una linea retta dalla A alla Z, è stratificata e complessa ma così incredibilmente preziosa. È un viaggio profondamente personale che è diverso per tutti, ma di seguito sono riportati alcuni dei passaggi che credo siano elementi importanti in ciascuno dei nostri viaggi:

  • Costruire consapevolezza di sé e una connessione più profonda con te stesso

Credo che tutti siamo venuti in questo mondo fiduciosi e burstingat le cuciture con il potenziale. Non correvamo in giro come bambini piccoli chiedendo:

Chi devo essere per appartenere? Ho capito bene? Sono abbastanza bravo?

Eravamo semplicemente. Periodo. Niente di cui avevamo bisogno per essere fare ordo fino a quando la messaggistica su chi abbiamo thoughtwe bisogno di essere dai nostri genitori, comunità e società ha iniziato a assicurato in cima.

Meglio si diventa ad adattarsi agli altri, themore si può ottenere rimosso da chi sei. Come tale, diventa incredibilmenteimportante conoscere di nuovo te stesso e davvero costruire di nuovo un senso di sé:

Cosa mi piace?

Cosa ne penso?

Cosa provo?

Cosa voglio?

Lo sviluppo di questo più forte insieme di sé è la chiave. Se non conosciamo veramente noi stessi, allora come possiamo progettare una vita che è autenticamente nostra?

Il lavoro quindi non è proprio quello di fare qualcosa di diverso, ma piuttosto di connettersi più profondamente al tuo essere: capire chi sei, cosa rappresenti e ciò che conta di più per te.

Il lavoro deve essere così profondamente radicato in te stesso che, indipendentemente da ciò che portano i venti del cambiamento, c’è un nucleo di stabilità dentro di te e tu sei guidato dalla tua voce interiore. Meglio conosci te stesso, più facile diventa prendere decisioni allineate con chi sei e come vuoi presentarti in questo mondo.

  • Guarire le ferite all’interno di

Un pezzo fondamentale del lavoro è capire cosa ti impedisce di sentirti abbastanza bravo per cominciare – e di portare guarigione ad alcune di quelle storie. Questo è un lavoro profondo, ma una parte essenziale di recuperare la vostra fiducia. Se non guarisci le ferite che ti portano a credere che non sei abbastanza buono per cominciare, nessun lavoro di mentalità, definizione degli obiettivi e pianificazione delle azioni lo taglierà a lungo termine. E ‘ come indossare un cerotto, ma non si guariscono mai le ferite sottostanti.

Questo non deve significare anni di psico-analisi e scavo, ma avere una comprensione del perché ci comportiamo nel modo in cui ci comportiamo offre un percorso di cambiamento:

solo quando puoi vedere i tuoi modelli comportamentali e perché ti impegni in questo modo, allora puoi davvero fare trasformazioni durature.

  • Pratiche di auto-cura e auto-compassione

Un altro elemento importante nel fare il viaggio verso la fiducia interiore è capire come puoi trattarti con più compassione e cura in modo da poter prosperare.

Proprio come una pianta, più ti irrighi con amore e compassione, più solide saranno le radici e più forte crescerai.

Questo lavoro è davvero di dare priorità al rapporto che hai con te stesso e mettere te stesso al centro della tua vita. Questo è anche generalmente ciò che molti dei clienti con cui lavoro lottano di più, perché si sono insegnati che farlo è egoista.

Uno dei cambiamenti di mentalità più importanti che puoi fare è capire che meriti lo stesso amore e la stessa cura che dai agli altri E che la tua cura di sé serve agli altri. Non è possibile supportare gli altri se si esegue su vuoto.

Dare la priorità alla relazione che hai con te stesso significaper vivere dall’interno verso l’esterno, cioè fare scelte coscienti di come Lei vuole toshow fino al mondo e quello che Lei ha bisogno per Lei di essere la migliore versione ofyourself. Essere gentile e premuroso verso Lei essenzialmente significa che Lei createa spazio di sicurezza e sicurezza per il Suo sé autentico per presentarsi con morecourage così che Lei può muoversi intoaction, imparando e kryptonite di crescita-fiducia.

  • Imparare a reindirizzare i tuoi pensieri in un insieme di crescita e coraggio

La fiducia come qualsiasi altra cosa può essere appresa ed è una conseguenza del nostro coraggio e della competenza che costruiamo nel tempo. Più usciamo dalla nostra zona di comfort e più spesso pratichiamo le nostre abilità, più diventiamo sicuri.

Ciò che è fondamentale quindi è la mentalità che coltivi che ti permette di presentarti con più coraggio e con un’apertura per apprendere nuove abilità.

Credi di poter imparare qualunque cosa tu abbia impostato la tua mente e vedi lo sforzo e il fallimento come parti essenziali del tuo processo di apprendimento? O piuttosto come indicatori delle proprie inadeguatezze?

Quello che sto descrivendo sopra è essenzialmente l’importante lavoro di Carol Dweck sulla cosiddetta crescita rispetto alla mentalità fissa. Imparando ad adottare una mentalità più orientata alla crescita, cioè concentrandosi sul processo di apprendimento piuttosto che sul risultato, imparerai ad affrontare le sfide e costruire nuove competenze,tutti elementi importanti nel costruire la tua fiducia.

  • Gestire la paura e agire

In definitiva, l’azione è ciò che costruisce la fiducia – non c’è altro modo. I sentimenti di fiducia vengono dopo le azioni di fiducia.

Ciò significa che ci sarà sempre un momento in cui sperimentiamo un certo livello di insicurezza e dobbiamo mostrarci coraggiosamente. Ciò che conta è come gestiamo quella paura e il tipo di relazione che abbiamo con la paura.

Il gioco finale non è di essere senza paura, non esiste una cosa del genere, ma piuttosto di sviluppare un rapporto diverso con la paura e forse anche imparare ad accoglierlo. La paura può essere una bussola potente che ti aiuta a guidare. Sono venuto a sapere che ogni volta che la paura si presenta, significa che in realtà sto andando nella giusta direzione. Perché so che ogni volta che scegli di crescere, la paura ti accompagnerà. È una tua scelta come interpreti quella paura, come ti rapporti ad essa e come lasci che la paura determini le tue azioni o meno.

Questi sono quelli che credo siano alcuni dei pezzi critici in thejourney dall’insicurezza alla fiducia interiore. Esattamente quello che quel viaggio lookslike per Lei sarà leggermente diverso ma la mia speranza è che questo è anadventure che Lei comincerà. Perché vedi, meriti di sentirti bene e di essere in pace, di vivere la tua vita nel modo in cui vuoi, di perseguire le tue passioni ed essere felice. L’insicurezza può davvero ostacolare queste cose, ma non deve. Puoi diventare la persona sicura che meritie a lungo per essere.

La mia speranza è che il mio viaggio possa aiutare a informare il tuo – e se Ican ti supporta in qualsiasi modo, non esitate a raggiungere.