At-will occupazione e le leggi di terminazione illecito in Arkansas

I datori di lavoro sono tenuti a determinate leggi statali e federali che governano le ragioni di un dipendente può essere risolto. Ad esempio, ai datori di lavoro è vietato licenziare un lavoratore in base al sesso, alla razza, al colore, alla religione, alla disabilità o all’età del lavoratore. Ciò sarebbe discriminatorio e il datore di lavoro potrebbe subire conseguenze legali. I datori di lavoro sono anche impedito di lasciare un lavoratore andare per motivi di ritorsione o se così facendo sarebbe in violazione di un contratto di lavoro.

At-will Occupazione in Arkansas

La maggior parte degli stati del paese sono at-will occupazione stati, tra cui Arkansas. Occupazione a volontà significa che il datore di lavoro o il dipendente possono porre fine al rapporto di lavoro in qualsiasi momento. Può essere per qualsiasi motivo o senza motivo. Non è richiesto alcun preavviso. Questo non, tuttavia, dare un datore di lavoro il diritto di licenziare un dipendente se viola alcune leggi sul lavoro. Pertanto, è vitale per i datori di lavoro essere consapevoli di quali circostanze possono qualificarsi come eccezioni alla dottrina dell’occupazione a volontà.

Licenziamento illecito in Arkansas

Mentre la dottrina dell’occupazione a volontà offre ai datori di lavoro una vasta gamma di discrezionalità nell’assunzione e nel licenziamento dei dipendenti, non dà loro il libero arbitrio di terminare un dipendente in ogni situazione. Ci sono eccezioni alla regola sia sotto la legge statale che federale. I dipendenti non possono essere licenziati per scopi discriminatori e non possono essere licenziati per ritorsione per far valere i loro diritti legali. I datori di lavoro che violano la legge o che violano i termini di un contratto di lavoro possono essere tenuti a reintegrare il dipendente, oltre a rimborsare salari, salari futuri, possibili danni e spese legali.

Violazione del contratto: i dipendenti che stipulano un contratto con il loro datore di lavoro non possono essere considerati dipendenti a volontà. Se un contratto scritto è negoziato e contiene termini circa la lunghezza della posizione del dipendente e ciò che è considerato giusta causa di risoluzione, il datore di lavoro è tenuto ad aderire ai termini di tale accordo. Arkansas legge riconosce anche contratti impliciti e orali. Per esempio, se una società ha una politica di “tre scioperi” e che la politica può essere trovato in un manuale dei dipendenti, che può essere considerato un contratto. Qualsiasi deviazione da parte del datore di lavoro di tale politica potrebbe essere considerata una violazione, e il datore di lavoro può finire in tribunale.

Discriminazione: la legge federale vieta ai datori di lavoro con 15 o più dipendenti di licenziare un dipendente a causa della sua razza, colore, sesso, religione, origine nazionale o informazioni genetiche. Le aziende con più di 20 dipendenti non possono discriminare in base all’età (se il dipendente ha più di 40 anni) e i datori di lavoro con almeno quattro dipendenti non possono discriminare in base allo status di cittadinanza. Inoltre, i datori di lavoro in Arkansas sono vietati dalla cottura discriminatoria sulla base di disabilità fisica, mentale o sensoriale. Arkansas datori di lavoro con almeno nove dipendenti sono tenuti a rispettare tutte le leggi antidiscriminazione.

Ritorsione: le leggi che proteggono i dipendenti dalla discriminazione sul posto di lavoro li proteggono anche dal licenziamento per ritorsione per aver esercitato i loro diritti ai sensi della legge. In altre parole, se un dipendente segnala l’azienda per un comportamento illegale, il datore di lavoro non può licenziare il dipendente per aver presentato un reclamo. Questo può essere un comportamento illegale legato al business, come il dumping illecito di materiali pericolosi, o un problema di occupazione, come la sicurezza sul lavoro o il pagamento del salario minimo. Il reclamo del dipendente non deve in ultima analisi essere trovato valido, ma deve essere stato fatto in ragionevole buona fede. I datori di lavoro, inoltre, non possono vendicarsi contro un dipendente per aver partecipato a qualsiasi indagine o sentito parlare di una denuncia presentata contro il suo datore di lavoro.

Politica pubblica: C’è anche un’eccezione di occupazione a volontà in Arkansas per questioni di ordine pubblico. Un dipendente a volontà può avere una causa di azione contro un datore di lavoro se lui o lei è terminato ed è in violazione di una politica pubblica chiaramente riconosciuta dello stato. Ad esempio, un datore di lavoro non può licenziare un dipendente per essersi rifiutato di violare la legge, per aver esercitato il suo diritto statutario, come il diritto di presentare istanza di risarcimento dei lavoratori, o per aver smascherato un’attività illegale.

Disclaimer legale

Il contenuto del nostro sito web ha solo lo scopo di fornire informazioni generali e non è una consulenza legale. Facciamo del nostro meglio per assicurarci che le informazioni siano accurate, ma non possiamo garantirle. Non fare affidamento sul contenuto come consulenza legale. Per assistenza con problemi legali o per una richiesta legale si prega di contattare l’avvocato.